Logo Agenda Digitale ItalianaL’Agenda Digitale Italiana (ADI) è un progetto teso a recepire le indicazioni introdotte dall’Agenda Digitale Europea che, a sua volta, si propone di sfruttare maggiormente il potenziale delle tecnologie ICT (la diffusione della banda larga, lo sviluppo delle competenze digitali, l’adeguamento tecnologico della Pubblica Amministrazione) per favorire lo sviluppo economico, l’innovazione e la crescita nei paesi dell’Unione Europea.

Lo sviluppo delle competenze ICT, come dimostrano anche i dati diffusi anche dal rapporto “Doing Business 2012” della Banca Mondiale genera un incremento della produttività delle pubbliche amministrazioni (e delle aziende) con effetti positivi sul PIL.
L’Italia, anche a causa dei vincoli di bilancio UE, non ha potuto investire in innovazione accumulando un ritardo rispetto agli altri paesi dell’Unione Europea. Per questo motivo, l’ADI ora si pone l’obiettivo di sfruttare al meglio il potenziale di un mercato digitale unico, basato su reti a banda larga e ultra larga, capace di favorire la crescita economica e la competitività del “Sistema Italia”  con vantaggi socio-economici sostenibili.

Nello specifico, lo sviluppo delle strategie dell’Agenda Digitale Italiana è affidato ad una “Cabina di regia” strutturata in 6 gruppi di lavoro che costituiscono le aree di intervento e gli ambiti di sviluppo della stessa ADI:

All’Agenzia per l’Italia Digitale (AgID) è affidato il compito di dare concretezza alle strategie dettate dalla Cabina di regia, monitorando l’attuazione delle misure adottate e proponendone annualmente di nuove.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *